TARIFFA PUNTUALE...E L'UMBRIA? Stampa

Lo scorso 4 luglio 2018 a Perugia, si è tenuto un interessante incontro organizzato da LEGA CONSUMATORI UMBRIA,  ADIC, ADOC, CITTADINANZA ATTIVA UMBRIA, CONFCONSUMATORI, MOVIMENTO CONSUMATORI E UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI,  all'interno del Progetto Regionale "Tariffe e Tributi Locali" a cui la Lega Consumatori Umbria aderisce da diversi anni.

Il Progetto Osservatorio Tariffe e Tributi Locali, programma generale di intervento della regione Umbria a favore dei cittadini, realizzato con fondi derivanti dalle sanzioni dell'Antitrust e gestiti dal MISE, si pone oramai da anni l'obiettivo di informare i cittadini/utenti, ma anche le stesse amministrazioni comunali su alcuni temi fondamentali nei quali oggi è articolato il complesso intervento pubblico nella vita sociale della Regione. Le realtà esaminate riguardano, infatti, servizi (individuali e a rete) e tributi, tipicamente comunali, che assumono un ruolo di fondamentale importanza nella qualità della vita sociale.della comunità.

Il Rapporto "Osservatorio Tariffe e Tributi Locali" si occupa di ampliare la conoscenza relativa ad alcuni dei principali oneri a carico del cittadino, seguendo il principio di trasparenza e informazione nei suoi rapporti con le amministrazioni locali. L'obiettivo dell'Osservatorio, di conseguenza, è quello di fornire, partendo da un database ormai consolidato, un quadro omogeneo di dati che evidenzino le principali differenze in termini di tassazione e tariffazione tra i vari municipi umbri.

Il progetto, la cui realizzazione scientifica è curata dall'AUR a partire dal 2005, pur rimanendo immutato per quel che concerne la struttura degli argomenti affrontati ha subito un notevole cambiamento nel sistema di rilevazione che, a partire dal 2007 (con riferimento alle annualità 2004-2006), non avviene più mediante somministrazione di questionario cartaceo ma con diretto inserimento dei dati richiesti da parte dei referenti (individuati dagli stessi Comuni e Ambiti) su una piattaforma digitale (Comuni) o su apposite schede informatizzate costruite ad hoc per la rilevazione (Ambiti). Tale nuovo sistema di rilevazione ha consentito la costruzione di un database particolarmente articolato che garantisce la disponibilità di una serie storica di dati (certificati e confrontabili) che copre il periodo 2004-2014.

I dati e conseguentemente le analisi illustrate nel Rapporto sono di natura prettamente quantitativa e si possono approfondire a questo link tutte le analisi dettagliate.

Nelle prossime settimane, su questo sito, verranno pubblicati gli abstract delle due relatrici Eleonora D'Urso e Meri Ripalvella.