Addio Equitalia: cosa cambia con l'introduzione di Agenzia delle Entrate - Riscossione PDF Stampa E-mail

Dal 1° luglio 2017 arriva l’Agenzia delle Entrate-Riscossione: da questa data – infatti - le società del gruppo Equitalia saranno sciolte (tranne Equitalia Giustizia) e nascerà questo ente pubblico economico. L’Agenzia delle Entrate-Riscossione non è una S.P.A. come lo era Equitalia, ma un ente pubblico economico. Lo statuto fissa le finalità e i compiti, delinea organi, stabilisce le modalità del passaggio di personale e anche i criteri di scambio delle informazioni con l’Agenzia delle Entrate. L’esercizio delle funzioni relative alla riscossione sull’intero territorio nazionale (Sicilia esclusa) dunque è attribuito all’Agenzia delle Entrate ed è svolto dall’Agenzia delle Entrate-Riscossione

Restano invariate le sedi degli sportelli, ma a partire da lunedì 3 luglio i contribuenti troveranno il nuovo logo, nuova modulistica, mentre le attività ed i servizi saranno svolti in continuità con la precedente gestione, considerato che l’Agenzia delle Entrate-Riscossione subentra a titolo universale nei rapporti giuridici attivi e passivi, anche processuali, delle società del Gruppo Equitalia.

Il nuovo portale internet è raggiungibile all’indirizzo http://www.agenziaentrateriscossione.gov.it , dove gli utenti avranno a disposizione un vero e proprio sportello virtuale: entrando nell’area riservata con le credenziali di accesso sarà possibile controllare la propria situazione debitoria, pagare cartelle e avvisi, chiedere e ottenere una rateizzazione fino a 60 mila euro, sospendere la riscossione nei casi previsti dalla legge.

Novità anche sul fronte dei social network, con il nuovo canale twitter @AE_Riscossione in sostituzione di @equitalia_it che sarà chiuso, ma tutti i follower saranno automaticamente accolti nel nuovo account, mentre rimane invariato il contact center 06.0101 che fornisce consulenza e informazioni agli utenti.